YOGA PER SPORTIVI

Scuola di Hatha Yoga a Sassari

Yoga Posturale per Sportivi, il corso che aspettavi!

Ormai si sente davvero tanto parlare di Yoga, ma per molti rimane una disciplina strana e misteriosa con chissà quali risvolti mistici. Sicuramente è una disciplina che coinvolge anche la nostra parte più profonda, ma dal punto di vista fisico, può davvero fare la differenza.

Lo sanno bene i tanti altri atleti professionisti che affiancano lo yoga ai loro allenamenti.

Cristiano Ronaldo si è avvicinato alla disciplina. Parole d’ordine: recupero e meditazione. Da Maria Sharapova a Andy Murray, da LeBron James a Ryan Giggs: sono tanti i campioni dello sport ad aver tratto benefici da questa pratica.

Cristiano Ronaldo ha scoperto lo yoga. Siamo abituati a vedere il campione portoghese in pose da bullo quando segna o da superman quando si allena nella palestra del centro sportivo della Juventus o in quella privata, della sua casa di Torino. E quindi coglierlo in un momento di meditazione (di silenzio estatico, verrebbe da dire) ci fa oltre che piacere, anche una certa impressione.

Maria Sharapova ha rivelato di praticarlo da quando ha cominciato ad affacciarsi alla ribalta internazionale con i primi successi (a sedici anni) e il suo collega Andy Murray raccontò di aver vinto la medaglia d’oro alle Olimpiaidi del 2012 a Londra anche grazie all’equilibrio fisico-mentale che aveva raggiunto con lo Yoga, un metodo che aiuta ad affrontare e gestire i problemi alla schiena.

Il calciatore gallese Ryan Giggs ha giocato ad altissimi livelli (con il Manchester United) fino a quarant’anni. Certo, ha cominciato a praticare lo yoga da quando – attorno ai trent’anni – ha capito di dover gestire il finale di carriera (che poi per sua fortuna ha spostato sempre più in là). 

LeBron James, uno dei più forti giocatori della storia del basket, ha curato i suoi infortuni (anche) facendo yoga (questo lo accomuna ad un altro fuori categoria, il collega Shaquille O’Neal) e il campione di tennis Yannick Noah ha rivelato: «Quando subisci un break, nel tennis, è facile perdere il controllo della situazione. Lo yoga, in quel momento ti aiuta a non lasciarti trascinare via dalle emozioni negative».

Lo yoga non viene utilizzato solo dai singoli atleti, ma anche a per le squadre.

Sempre più club professionistici – per esempio nella nostra serie A – si avvalgono di maestri di yoga che cercano di introdurre alla pratica i calciatori. E’ il primo passo verso il successo, come dimostra la bacheca piena di trofei della più ammirata nazionale di rugby, quella degli «All Blacks» della Nuova Zelanda. Nello staff tecnico c’è anche un istruttore di yoga.

E tu? Sei uno sportivo o un allenatore?
Ti alleni costantemente, ma cominci a sentire i primi fastidi articolari e i primi irrigidimenti muscolari?

Ti impegni tanto, ma non ti senti mai al meglio delle tue possibilità?

Sai che lo yoga per sportivi può aiutarti ad aumentare le tue prestazioni o quelle dei tuoi atleti?

Ecco in cosa può aiutarti lo Yoga Posturale Sportivo:

  • sciogliere le rigidità
  • prevenire gli infortuni
  • ritrovare elasticità e forza muscolare
  • aumentare l’equilibrio, la resistenza e la concentrazione
  • scoprire la pienezza del respiro
  • approfondire la consapevolezza del corpo 
  • gestire al meglio lo stress prima e durante la gara

Consigliatissimo sia agli atleti che agli allenatori.

Yoga per Sportivi: per vivere il tuo sport con uno spirito nuovo e ritrovare piena energia e vitalità!

Guarda il video

Il corso tenuto da Maria Vittoria Casu, Master Teacher Yoga EFOA, specializzata in Yoga Posturale, avrà una durata semestrale.

Open Class
Giovedì 10 ottobre
h.20:30

Partecipazione Gratuita con prenotazione obbligatoria.
Scrivici a info@shaktiyogasassari.it o al 347.8580290 per riservare il tuo tappetino.

Fonte: Vanity Fair